Inizio pagina Salta ai contenuti

Cazzano di Tramigna

Provincia di Verona - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Settembre  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

News

Errore caricamento immagine.

PIANO DISINFESTAZIONE COMUNALE PER LA ZANZARA


 

 

COMUNE DI CAZZANO DI TRAMIGNA

PROVINCIA DI VERONA

P.zza Matteotti, 1   37030  Cazzano di Tramigna

tel. 045 7820506 – fax 045 7820411 – e mail tecnico@comune.cazzano di tramigna.vr.it

PIANO DI DISINFESTAZIONE COMUNALE

 

NORMATIVA VIGENTE

 

Stante la situazione epidemiologica emersa nella stagione 2018, nel corso della quale si è registrato un sensibile numero di casi di malattia da virus West-Nile nel Veneto, mai rilevato negli anni precedenti, sebbene il Comune di Cazzano di Tramigna faccia parte dei Comuni dove non si sono verificati casi d’infezione sull’uomo (Classe 3), a fronte della situazione di emergenza, è stata emanata dalla Giunta Regionale la D.G.R. n. 1345 del 18/09/2018 di approvazione del “Piano regionale straordinario di disinfestazione”, e successiva D.G.R.V. n. 174 del 22.02.2019, che prevede delle direttive specifiche ai quali si dovrà fare riferimento per la stesura dei Piani di disinfestazione Comunali.

La programmazione previste nella D.G.R. n. 1345/2018 e successiva D.G.R.V. n. 174/2019 contempla le seguenti attività:

- interventi di disinfestazione straordinaria (adulticida e larvicida) estesa a tutto il territorio comunale interessato dalla presenza di casi;

- georeferenziazione e mappatura delle aree trattate in termini di tombini, caditoie e fossati;

- rafforzamento delle attività di controllo dell’efficacia dei trattamenti;

- monitoraggio del Piano stesso.

INTERVENTI

In ottemperanza a quanto stabilito dalla D.G.R. 1345/2018 e successiva D.G.R.V. n. 174/2019, gli interventi di disinfestazione che il Comune di Cazzano di Tramigna prevede di effettuare, con specifici trattamenti mirati, consistono nelle seguenti modalità e tempi:

  • n. 07 interventi larvicidi da aprile ad ottobre, su circa 400 caditoie/tombini comunali censite/i sul territorio comunale, utilizzando prodotti IGR, compresa la georeferenziazione e mappatura elettronica (restituzione di file xls con dati GPS obbligatorio);
  • n. 06 interventi adulticida nelle aree verdi comunali esistenti nel centro abitato con mappatura elettronica (restituzione di file xls con dati GPS obbligatorio);
  • I siti interessati dai trattamenti periodici sono Piazza Matteotti con aree verdi limitrofe, Scuola materna e Scuola Primaria del Comune;
  •  previsione di n. 6 interventi adulticidi per le manifestazioni all’aperto, patrocinate dall’Amministrazione Comunale.

 

La ditta incaricata ad effettuare i servizi di disinfestazione per l’anno 2019 sarà valutata sulla base del possesso della specifica certificazione UNI EN 16636 da parte di ente accreditato.

 

AVVISI ED INFORMAZIONI ALLA CITTADINANZA

Si comunica che tutti i cittadini residenti, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive (agricole, artigianali ecc.), ricreative, sportive e in generale a tutti coloro che abbiano l’effettiva disponibilità di aree aperte entro le zone indicate nel presente piano operativo, od adiacenti ai summenzionati punti/siti, sono tenuti a rispettare quanto segue:

 1. di permettere l’accesso, qualora necessario, anche nelle aree private libere, degli operatori della ditta incaricata alla disinfestazione, in modo di consentire l’esecuzione del servizio di disinfestazione tramite trattamenti adulticidi, previsti da aprile ad ottobre;

2. di chiudere, durante il periodo di trattamento sopra definito, le finestre, le porte/finestra, i portoncini basculanti delle rimesse e qualsiasi altra apertura delle abitazioni e delle relative pertinenze verso l’esterno;

 3. di togliere dai cortili i panni stesi, le piscinette gonfiabili e eventuali giocattoli normalmente utilizzati dai bambini;

 4. di ritirare ciotole/contenitori per cibo e/o acqua destinati al consumo degli animali domestici;

 5. di svuotare eventuali vasche e/o invasi di acqua trasferendo all’interno eventuali pesci/tartarughe in esse contenuti;

 

Si consiglia, prima dell'esecuzione dell'intervento nel giorno ed orari previsti e comunicati dalla ditta incaricata, di raccogliere eventuale frutta e ortaggi giunti a maturazione, che si trovino nella aree private a ridosso di quelle pubbliche.

Durante l'orario di trattamento si invita a rimanere al chiuso e a sospendere, se possibile, il funzionamento degli impianti di ricambio d’aria.

La frutta e gli ortaggi raccolti dopo l’intervento nelle aree private a ridosso delle aree pubbliche di cui al piano operativo citato in premessa, dovrà essere lavata accuratamente ed abbondantemente prima del suo consumo;

Dispone per tutto il territorio comunale le seguenti direttive per la prevenzione del proliferare delle zanzare;

- svuotare giornalmente qualsiasi contenitore di uso comune con presenza di acqua e, ove possibile, lavarli e capovolgerli (bacinelle, bidoni, secchi, annaffiatoi);

- coprire ermeticamente i contenitori d'acqua inamovibili (bidoni, cisterne);

- trattare in forma preventiva e periodica le caditoie ed i tombini presenti in giardini, cortili e nelle aree esterne di pertinenza degli edifici con prodotto disinfestante larvicida in compressa già dal mese di aprile fino al mese di ottobre. La periodicità dei trattamenti deve essere congruente alla tipologia del prodotto usato, secondo le indicazioni riportate in etichetta; il trattamento deve essere ripetuto dopo ogni pioggia di forte intensità; 

- provvedere al taglio periodico dell'erba e al contenimento della vegetazione nelle aree verdi per evitare che possano occultare microfocolai;

- evitare l'accumulo di rifiuti di ogni genere in quanto possono dare luogo alla formazione di focolai larvali, evitare il ristagno delle acque meteoriche o di qualsiasi altra provenienza e tenere sgombri i cortili e le aree esterne da erbacce, sterpi che ne possano celare la presenza;

- curare il perfetto stato di efficienza di tutti gli impianti idrici allo scopo di evitare raccolte, anche temporanee, di acqua stagnante;

 

- procedere autonomamente, dal mese di aprile al mese di ottobre, ad eseguire disinfestazioni periodiche di focolai larvali;

- conservare gli pneumatici in aree rigorosamente coperte o, in alternativa, disporli a piramide, dopo averli svuotati da eventuale acqua, ricoprendoli con telo impermeabile fisso o teso, assicurandosi che non formi pieghe o cavità dove possa raccogliersi acqua piovana;

- eliminare o stoccare in luoghi chiusi gli pneumatici fuori uso e non più utilizzabili, dopo averli svuotati da ogni contenuto di acqua;

- provvedere alla disinfestazione larvicida e/o adulticida, con cadenza quindicinale, dal mese di aprile al mese di ottobre, degli pneumatici privi di copertura;

- coprire ermeticamente tutti i contenitori per la raccolta dell'acqua (bidoni, annaffiatoi, secchi, bacinelle, ecc.);

- avere cura nell'evitare la formazione di tutti i ristagni d'acqua occasionali, comprese le pieghe di eventuali teloni di copertura, e provvedere alla loro eliminazione nel caso essi comunque abbiano a formarsi;

- eliminare le raccolte d'acqua nei sottovasi;

- tutti i contenitori utilizzati saltuariamente (es. piccoli annaffiatoi o simili) dovranno essere sistemati in modo da evitare la formazione di raccolte d'acqua in caso di pioggia.

 

Ai responsabili dei cantieri mobili e temporanei:

- evitare raccolte idriche sia in bidoni e altri contenitori che sotto forma di avvallamenti del terreno con creazione di raccolte d’acqua stagnante e qualora l’attività richieda la disponibilità di contenitori con acqua, questi debbono essere dotati di copertura oppure debbono essere svuotati completamente con periodicità non superiore a 5 giorni;

- sistemare i materiali necessari all’attività e quelli di risulta in modo da evitare raccolte d’acqua;

- provvedere, in caso di sospensione dell’attività del cantiere, alla sistemazione di tutti i materiali presenti in modo da evitare raccolte di acque meteoriche.

 

AVVERTE

 

che le disposizioni del presente piano sono impartite in applicazione della D.G.R. n. 1345/2018 e successiva D.G.R.V. n. 174/2019 in approvazione del “Piano regionale straordinario di disinfestazione” ed Istituzione di un Tavolo tecnico intersettoriale regionale sulle Malattie Trasmesse da Vettori e misure per la programmazione delle attività di controllo e contrasto dei vettori per il biennio 2019-2020;

 

 

                                                                                           IL SINDACO

       (Guadin Maria Luisa)

Allegati

Data ultimo aggiornamento: 03/07/2019
Comune di Cazzano di Tramigna (VR) - Piazza Giacomo Matteotti, 1
C.F. e P.Iva: 00659190235
Email: segreteria@comune.cazzanoditramigna.vr.it - PEC: comune.cazzanoditramigna.vr@pecveneto.it